Tutto contenuto nell’antico “castrum” all’interno delle mura, è sicuramente l’opera architettonica più imponente di Fratta Todina.

Al Vescovo Angelo Cesi e al Cardinale Giambattista Altieri si devono una serie di interventi che lo hanno ampliato e notevolmente arricchito. Il palazzo raggiunse il massimo della sua grandiosità grazie all’architetto Ludovico Gattelli, che lo arricchì con giardini e fantasiosi giochi d’acqua ottenuti con ingegnose opere idrauliche. Il principale accesso al palazzo si apre sull’unica via del centro storico, da dove è possibile intravedere un bellissimo cortile con decorazioni sui marcapiani delle pareti a stelle. La proprietà è oggi delle Ancelle dell’Amore Misericordioso e la visita, a richiesta, viene gentilmente concessa dalle suore.

� possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia